Hulihe‘e Palace

Hulihe‘e Palace
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

 

L'Hulihe‘e Palace è la sede dell'antica residenza reale fino al 1927, quando dopo essere andata in disuso è stata trasformata in un museo ed inserita nella lista dei luoghi storici delle isole Hawaii. E' situata nel territorio di Kailua-Kona e si trova sulla strada principale della città, ovvero su Ali'i Drive. Questo palazzo fu realizzato nel 1838 ma la storia dei suoi abitanti non fu molto fortunata in quanto in breve tempo si successero alla sua proprietà numerosi discendenti del Re Kamehameha. La sua costruzione fu voluta ed esguita sotto il controllo del governatore delle isole Hawaii John Adams Ki'iapalaoku Kuakini; la struttura fu composta prevalentemente da pietra lavica, disposta su due piani ed una soffitta con un portico nella parte frontale; la proprietà cambiò dopo soli sei anni in coincidenza della morte del governatore al quale successe il suo figlio adottivo William Pitt Leleiohoku I. Anche William, che era figlio naturale del primo ministro Kalanimoku, morì ben presto dopo soli quattro anni nel 1844 durante l'epidemia di morbillo ed il palazzo andò in eredità a suo figlio John William Pitt Kīna'u, la cui vita fu breve e pertanto l'immobile passò nuovamente di mano arrivando nelle disponibilità della principessa Ruth Luka Keanolani Kauanahoahoa Ke'elikōlani. Almeno Ruth riucì a godersi un minimo questo bene e rese Hulihe‘e la sua principale residenza sebbene preferisse dormire in un capanno in giardino; organizzò qui anche una vacanza a cui invitò tutti i monarchi delle isole Hawaii regnanti in quel momento. Alla morte della principessa il palazzo andò in eredità a sua cugina Bernice Pauahi Bishop che era una grande proprietaria terriera e decise di vendere l'Hulihe‘e Palace al re Kalākaua che ribattezzò il palazzo con il nome di Hikulani Hale che significa 'residenza del settimo sovrano' (riferendosi a se stesso). Per espressa volontà del proprietario la struttura venne rivestita esternamente con l'obiettivo di renderla più gradevole esteticamente e maggiormente raffinata. Dopo la morte di Kalākaua, la residenza venne ereditata numerose volte da nobili e membri della famiglia reale fino al 1927 quando venne presa in carico da un'associazione chiamata 'Daughters of Hawaii' che si pone come obiettivo quello di preservare la storia e la cultura hawaiane nel tempo. L'intervento delle 'figlie delle Hawaii' risultò molto importante in quanto esso era ormai in pieno stato di abbandono, con l'erba talmente alta ed incolta da impedire la visione del palazzo dalla strada. L'associazione ebbe il permesso della gestione della struttura con il vincolo di trasformarlo in un museo storico per la conservazione della memoria dell'isola fortemente voluta dalle stesse socie che risultarono molto lungimiranti in un momento ed in un contesto in cui su questo argomento non vi era ancora la dovuta attenzione. Queste donne resisterono anche alle forti pressioni della Inter-Island, un'importante compagnia a quei tempi, che aveva messo gli occhi su quella tenuta per costruire un hotel di fronte all'Oceano. Il palazzo reale Hulihe‘e è iscritto dal 1973 nel registro nazionale dei luoghi storici delle isole Hawaii. A causa del terremoto di Kiholo Bay del 2006 che ha interessato l'area relativamente vicina di Kohala, Hulihe‘e Palace ha riportato delle lesioni e crepe su pareti e soffitti.

 

Cosa fare al Hulihe‘e Palace

 

Il museo del palazzo reale di Hulihe‘e espone i manufatti d'epoca vittoriana di proprietà dei vari reali che sono transitati in queste mura. Gli interni del palazzo sono ornati con legno koa e custodiscono oggetti e manufatti di alto valore tramandati dai nobili che di volta in volta amavano dotarsene tra cui ritratti, piumaggi, tessuti, trapunte tipici della cultura hawaiana e non solo. L'area in cui sorge l' Hulihe‘e Royal Palace ha una grande valenza storica, in particolar modo perchè nelle vicinanze sorge la prima chiesa cristiana costruita sull'isola nel lontano 1820 chiamata Mokuaikaua; dal molo di Kailua è inoltre possibile vedere in lontananza Ahuena Heiau, ovvero l'ultima residenza reale del re Kamehameha. Il museo conserva la tradizione, una domenica di ogni mese, di offrire musica, canti, balli e spettacoli dal vivo gratuitamente grazie alla collaborazione dalla Merrie Monarchs Chorale e dalla Hulihee Palace Band; questo evento rappresenta una vera e propria festa per celebrare la cultura hawaiana orientata alle famiglie. Non è raro che le 'Daughters of Hawaii' organizzino altri eventi a tema sociale e culturale in questa location prevedendo delle giornate di 'festa' in cui il palazzo reale ospita mercatini dell'usato e dell'artigianato, vendita di prodotti floreali e piante, vendita di torte e dolci e momenti di svago ed intrattenimento. I luoghi sono molto accoglienti e suggestivi, grazie anche ai colori ed alle emozioni che regala il tramonto da questa location, ai giardini accoglienti ed al suono delle onde del vicino oceano. E' presente un'ampia sala d'ingresso adornata con veri e propri tesori storici della memoria, della tradizione e della cultura hawaiana; nella parte immediatamente prospicente all'ingresso vi sono delle colonne in sequoia ed un busto in marmo acquistati dal re Kalakaua durante un viaggio in California proprio per arredare il suo palazzo; sono presenti sulle pareti dello stesso ambiente numerosi quadri e ritratti dei vari reali che si sono succeduti e dei loro parenti ed è qui posizionata anche la scrivania originale del capo reale Kalakaua. Il palazzo reale è aperto per i visitatori ogni giorno, dal lunedì al sabato con orario 9-16 e la domenica dalle 10 alle 15, restando chiuso soltanto nei giorni di festività importanti; vi è la possibilità anche di avere un tour guidato gratuitamente accedendo alle ore 10 ed alle ore 13 quando la guida è disponibile. L'ingresso prevede un costo standard di dieci dollari, con riduzione ad un dollaro ai ragazzi dai cinque ai diciassette anni e riduzione a otto dollari per anziani, militari e residenti muniti di documento di riconoscimento. In caso di gruppi numerosi con più di dieci visitatori è bene prenotare l'ingresso per poter accordarsi per il tour guidato. Per quanto concerne l'accessibilità, trattandosi di un palazzo costruito nell'ottocento, vi potrebbero essere delle difficoltà per coloro che non possono salire le scale; per questo motivo, in caso di problemi o richieste personalizzate, è bene mettersi in contatto in maniera preventiva con la struttura per informarsi. La gestione è tutt'oggi affidata alle 'Daughters of Hawaii' che organizzano anche visite guidate per gruppi scolastici con accompagnatori con prezzi ed accordi personalizzati. Grazie all'enorme bellezza, importanza e fascino dei luoghi, il palazzo Hulihe‘e viene reso disponibile per l'affitto al pubblico per brevi periodi della giornata a fronte del pagamento di un corrispettivo economico. I ricevimenti possono avvenire esclusivamente all'esterno, nei giardini reali, durante tutto l'anno, condizioni metereologiche permettendo; numerose zone vengono allestite e rese accoglienti per una festa ideale in questo giardino adornato da palme ed un prato perfettamente curato, con un'ambientazione dall'alto valore architettonico e storico. La capienza per delle cerimonie va da un minimo di cinquanta coperti ad un massimo di trecento grazie all'estensione di un acro del terreno. L'affitto viene concesso soltanto nelle ore pomeridiane che vanno dalle 16 alle 22 ed il costo per cinque ore di noleggio e permanenza ammonta a duemila e cinquecento dollari, escludendo le spese accessorie di pulizia ed allestimento, con un deposito cauzionale prefissato a cinquecento dollari. La scelta di questa location è di sicuro effetto sugli invitati ed è sicuramente un'idea molto originale per rendere la propria permanenza qui assolutamente indimenticabile.

 

Come raggiungere il Hulihe‘e Palace

 

Il palazzo reale Hulihe‘e si trova sulla strada principale di Kailua-Kona, sulla famosa Ali'i Drive, situata in posizione centrale e di fronte all'Oceano, precisamente al numero 75-5718. Rientra nel centro storico di Kailua Village ed è delimitato dalle acque su tre lati; nella parte a nord in particolare è presente anche una spiaggia che viene spesso visitata dalle tartarughe in cerca di alghe da mangiare; nella parte sud della proprietà invece è presente lo stagno di Kiope formatosi dall'unione delle acque del torrente che discende dai monti e di quelle salate dell'Oceano Pacifico. Il suo posizionamento ideale ed il panorama caratteristico rendono questa attrazione un paesaggio ideale per gli amanti della fotografia.

 

Aggiunto ai tuoi preferiti
Tolto dai tuoi preferiti