Kaloko-Honokōhau
National Historical
Park

Scopri
SCOPRI

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

Immagine bagno
Bagno: Si
Immagine picnic
Picnic: Si
Immagine campeggio
Campeggio: No
Immagine escursione
Escursione: Si

 

Fondato nell'anno 1978, il Kaloko-Honokōhau National Historical Park è una zona ricca di storia e cultura antica tanto da essere definita sacro dai locali. Molti reperti erano situati lungo i due ahupua‘a, caratteristiche lingue di terra che uniscono la cima delle montagne presenti alla zona litorale in una sorta di sentiero escursionistico. Questo territorio si trova poco più a sud rispetto all'aereoporto internazionale della città di Kona e questo parco consente di visitare la zona costiera molto frastagliata dove giunsero e si stabilirono i primi hawaiani nonostante l'impervietà di questa zona e un ambiente che si presentava piuttosto inospitale. Da qui è possibile vedere in lontananza il monte di Hualālai, il terzo vulcano più grande presente sull'isola di Hawaii Big Island da cui discendono le rocce laviche fino a 'gettarsi' nell'oceano. Il compito primario affidato a questo parco, come ricorda anche il suo nome, è quello di conservare i siti storici, i reperti presenti ed ogni elemento di interesse storico presente nella sua area e in quelle limitrofe. La sua estensione supera i 470 ettari e la sua conformazione è molto eterogenea comprendendo sia foreste tropicali che aree di tipo costiero ideali per nuotare e fare immersioni, principali attrazioni ed hobby ideale della zona. Questa parte di Kona è caratterizzata da caldo e aridità e gli antichi hawaiani si riuscirono ad adattare a questo territorio difficile grazie alle loro grandi capacità nella pesca e alle doti ingegneristiche rudimentali per l'individuazione di acqua fresca e costruzione di stagni. Queste capacità sopra la media consentirono loro di insediarsi stabilmente qui per lungo tempo riuscendo ad autosostenersi soprattutto mediante la coltivazione e la pesca.

 

Cosa fare al Kaloko-Honokōhau National Historical Park 

Per visitare la zona è bene dotarsi di una buona scorta d'acqua data l'elevata calura che caratterizza questo posto e delle resistenti scarpe da escursione con cui percorrere i sentieri che portano ai templi sacri e ai petroglifi (che sono dei disegni antichi ottenuti solcando le rocce con delle pietre o attrezzi appuntiti). Sempre in zona sarà possibile vedere uno scivolo di pietra chiamato hōlua che veniva utilizzato come una sorta di pista sportiva costituita da due binari dove far scorrere una piattaforma simile a uno slittino su cui appoggiarsi e lasciarsi andare. Nello specifico quello presente nell'attuale Kaloko-Honokōhau National Historical Park consentiva, grazie alla sua ampiezza, di percorrerlo in due per volta. Anche la fauna è molto interessante in questo parco nazionale storico, qui è infatti possibile vedere le foche monache, gli uccelli tropicali e una specie di tartaruga marina verde specifica delle isole Hawaii chiamata honu. Il Kaloko-Honokōhau National Historical Park viene considerato con grande rispetto e quasi venerazione dai locali che attribuiscono a esso una rilevante valenza spirituale e storica tanto da ritenere che questa terra possedesse poteri soprannaturali. Questa considerazione viene conservata ancora oggi ai tempi nostri e viene indicata con il nome di mālama ka'āina (che significa letteralmente 'cura della terra'). Il parco non è un luogo molto turistico e infatti al suo interno non vi sono molti posti letto o altre alternative per pernottare ma questo lo rende ancor più affascinante e bello da vedere in un'ambiente non troppo caotico e alla presenza perlopiù di visitatori che rispettano appieno lo spirito locale con cui approcciarsi a questa vera e propria istituzione hawaiana. A conferma di ciò vi è la possibilità, e spesso si predilige, di visitare il parco in piena autonomia anzichè in gruppi guidati e organizzati, all'interno dell'orario di apertura che va dalle 8:30 del mattino alle 16. E' consigliabile portare anche qualche spuntino per stuzzicare l'appetito lungo il percorso e per sostare in qualche piazzola disponibile per allestire un piccolo picnic. Il parco nazionale di Kaloko-Honokōhau possiede un proprio centro informazioni che è la tappa primaria da raggiungere per poter partire con il piede giusto e informarsi adeguatamente. Qui sarà possibile recuperare mappe e altro materiale informativo utile per la visita e per immagazzinare la quantità massima di informazioni sulla cultura che trasudano questi magnifici posti. Un insediamento molto rilevante presente nel parco è quello chiamato Honokōhau mentre un percorso da fare assolutamente è quello storico di Mamalahoa Trail realizzato sin dal diciannovesimo secolo che però oggi è stato limitato a una lunghezza di circa un chilometro e mezzo. Questo però non è l'unico sentiero della zona anzi, essa pullula di strade per appassionati di escursioni tanto da essere con ogni probabilità la migliore zone dell'isola sotto questo punto di vista. L'insediamento Honokōhau è raggiungibile sia percorrendo il Mamalahoa Trail sia, in auto. Qui è possibile osservare i mezzi ingegnerizzati dagli antichi hawaiani per la pesca e le relative tecniche all'avanguardia per il tempo, essi vengono identificati dai locali con il soprannome di Kaloko. L'area dedicata alla pesca era stata attentamente organizzata e costruita formando una vera e propria diga artificiale lunga oltre 600 metri e realizzata in pietra oltre trecento anni fa. Non solo pesca e coltivazione contraddistinguono il Kaloko-Honokōhau National Historical Park che presenta anche un'interessante zona costiera con spiagge come quella con l'omonimo nome, molto più tranquille rispetto a quelle turistiche e adattissime a chi è alla ricerca di relax e suoni della natura dove nuotare in queste acque tra i pesci tropicali, passeggiare lungo la costa o semplicemente prendere il sole al riparo dal vento.

 

Come raggiungere il Kaloko-Honokōhau National Historical Park 

Il Kaloko-Honokōhau National Historical Park si trova a circa 5 Km a nord della città di Kailua-Kona, sull'autostrada HI-19. Purtroppo sarà necessario recarsi al parco con un'auto in quanto il servizio pubblico non copre questa tratta. Il parco è aperto tutti i giorni e vi è anche il grande vantaggio di porterlo visitare e parcheggiare l'auto in maniera assolutamente gratuita.

Aggiunto ai tuoi preferiti
Tolto dai tuoi preferiti